Azienda


L’Azienda Agricola Scopone è situata a Montalcino, sulla strada per Castelnuovo dell’Abate – Sant’Antimo sulla sinistra dopo il borgo “La Croce”, seguendo i cartelli.
Visualizzazione ingrandita della mappa

Una piccola grande storia

La storia di Scopone inizia nel XIX secolo quando la cascina era la residenza di diverse famiglie di contadini che lavoravano nelle terre della Proprietà.

Durante la II Guerra Mondiale Scopone divenne un rifugio per gli sfollati e ancora oggi gli anziani del paese di Montalcino ricordano con affetto quel luogo che li ha ospitati in uno dei momenti più oscuri della Storia del nostro Paese. Finita la guerra, vari proprietari si sono succeduti fino al 1992, quando la famiglia Genazzani, alla ricerca di una casa di campagna in Toscana, ha acquisito la cascina e i suoi terreni.

Nel 1993 il mitico Settimio Dinetti, nato e cresciuto fra le vigne di Montalcino, fattore della Proprietà, fece con le mani e con i piedi del vino novello dall’unica, vecchia vigna di Scopone e regalò una damigiana da 50 litri alla famiglia Genazzani. Tanto era buono quel semplice vinello che durante una cena di anniversario con un folto gruppo di amici, i 50 litri sparirono in un soffio. Così nacque l’idea di trasformare Scopone in un’Azienda vinicola. I coniugi Genazzani risistemarono la vecchia vigna e nel 1997 vi fu la prima vendemmia: un grande successo! L’enologo Giacomo Tachis, amico di vecchia data della famiglia Genazzani, vide un grande potenziale in quel prodotto ancora così rustico ed è seguendo il suo consiglio che nacque l’Azienda Agricola Scopone. Negli anni sono state costruite nuove vigne ed una cantina semi-interrata al fine di poter seguire attentamente tutto il processo di vinificazione e invecchiamento in loco. Ancora oggi l’Azienda è gestita con amore e passione dalla famiglia, prima fra tutti da Theresia, assistita dal marito Andrea e dai figli Vanni, David, Nurit e Sarah.

Il nome Scopone è il nome originale della Proprietà, che veniva chiamata cosi dalla gente del luogo a causa dei folti Scopi che popolano i suoi 20 ettari di bosco.

Elementi geologici e pedologici dei terreni

L’Azienda è ubicata ad un’altitudine di 475m s.l.m. in un ambiente collinare che caratterizza la maggior parte della zona con le sue ondulazioni acclivi, i suoli in genere fertili. Aperti all’influenza di un clima piuttosto mite, si presentano molto bene alla coltivazione della vite o di altre piante arboree come l’ulivo.
Le colline plioceniche, presenti un po’ in tutta quest’area determinano a loro volta diversi tipi di paesaggio, a seconda che la composizione dei suoli sia sabbiosa o argillosa.
L’azienda Scopone ricade perfettamente in questa realtà presentando talvolta terreni leggermente sabbiosi o argillosi-sabbiosi. L’attenta e oculata scelta del portinnesto e del vitigno con i relativi cloni hanno fatto si di poter sfruttare in maniera razionale questa realtà geopedologica al fine di ottenere i migliori risultati sia sul terreno che in cantina.

Esposizione: Sud
Pendenza: da 6 a 10%

Vigneti

Caratterizzati da una netta prevalenza di Sangiovese Grosso (localmente denominato “Brunello”), i vigneti sono stati impiantati dal 1995 secondo il sistema di allevamento a cordone speronato, scegliendo con la massima cura i portinnesti e i cloni più adatti ai diversi tipi di terreno. Oltre al Sangiovese si incontrano particelle impiantate a Cabernet Sauvignon e, in prevalenza, Merlot, accompagnati da piccole superfici di Cabernet Franc e Petit Verdot.
Con l’assistenza dei migliori agronomi, i vitigni sono curati costantemente con metodi tradizionali. Il sistema di coltura applicato è quello del cordone speronato.
La attenta e severa selezione nel diradamento dei grappoli durante la maturazione, e l’altrettanto accurata e severissima cernita delle uve durante la vendemmia determinano una produzione di uva per ettaro nettamente inferiore a quella consentita (circa 60 quintali), ma permettono, al contempo, la produzione di vini di qualità assoluta.

Brunello di Montalcino DOCG: Ha 3,10
Rosso di Montalcino DOC: Ha 1,80
Vino da Tavola DOC Sant’Antimo e/o IGT Toscano: Ha 6,06
Sesto d’impianto: 2.40×0.80 oppure 2.20×0.80

Ceppi ad Ha: 5210/5680

Le persone

L’Azienda viene seguita personalmente dai proprietari, soprattutto da Tessie Baijens Genazzani.
La cura tecnica dei vitigni è affidata al Dott. Valerio Barbieri, affiancato da Settimio e Roberto Dinetti che quotidianamente, con l’esperienza che nasce dalla tradizione, seguono le piante.
La Cantina è curata dall’Enologo Ezio Rivella che segue il processo dalla vinificazione all’imbottigliamento con l’assistenza del Cantiniere Roberto Dinetti.

Le etichette dei vini, ad eccezione del vino Kosher, sono state riprese da opere eseguite dal nostro amico pittore Sandro Pipino, modenese. L’etichetta del vino Kosher è stata ripresa da un’opera di un pittore sconosciuto, avant-garde russo del periodo 1910-1920.

Contatti

Azienda Agricola Scopone
Località Podere Scopone 180
53024 Montalcino Siena
Tel. +39 0577 847144 / +39 050 939058
Fax +39 050 939078
info@winescopone.com

Download PDF


       Shop